PORTALE TURISTICO DEL COMUNE DI SORIANO NEL CIMINO
PORTALE TURISTICO DEL COMUNE DI SORIANO NEL CIMINO

Corviano

Corviano

Situato nel territorio di Soriano, Corviano è compreso tra due fossi tributari del Vezza. Il suo territorio ospita i resti di un antico insediamento abitato, composto da abitazioni ipogee ricavate nella roccia. L’area fu individuata durante una campagna di scavo effettuata nel 1976, quando Re Gustavo di Svezia, appassionato d’archeologia, venne a visitare e a studiare questi luoghi. Nella parte nord-est del pianoro sono presenti numerose case e grotte, alcune delle quali hanno subito trasformazioni successive: inizialmente composte di un solo vano, sono poi state ampliate in più ambienti, con gradini scavati all’ingresso e grandi lucernari. Particolarmente caratteristiche sono le cosiddette “pestarole” che consistono in massi sparsi, su cui sono ricavate, a differenti livello, due vasche per lo più quadrilatere (più ampia la più alta e più piccola la più bassa). Un foro, praticato presso il fondo della vasca superiore, immette in quella sottostante; un altro foro, aperto presso il fondo della vasca inferiore, immette all’esterno. Circa lo scopo di siffatti manufatti, è ormai appurato che essi siano stati eseguiti ed utilizzati sia in epoca etrusco-romana, sia nel medioevo, per depositarvi e pigiarvi l’uva e per raccogliervi il mosto.